HTML.it

Mi sono formata presso l’Università degli Studi di Padova, dove ho conseguito la Laurea Specialistica in Psicologia Clinico – Dinamica.
Mi sono in seguito specializzata in Psicoterapia Psicoanalitico Fenomenologica presso l’”Istituto Aretusa” di Padova.

Possiedo, inoltre, una specializzazione in Psicologia Giuridica e mi occupo, quindi, di Consulenze Tecniche di Parte nell’ambito di separazioni giudiziali, affidamento di minori e adozioni.

Attualmente sono Psicodrammatista in formazione presso l’”Accademia di Psicodramma” di Mantova, diretta dal prof. Paolo Carrirolo.
Il teatro di Psicodramma è il setting ideale che permette e stimola gli esseri umani che lo popolano, a rappresentare la loro vita, così come essi stessi ritengono che sia, sia stata o che debba essere. Nello Psicodramma di gruppo, l’attenzione all’individuo, ai suoi bisogni, esigenze, paure e speranze, è al centro della presa in carico.
È il luogo dove, secondo J. L. Moreno, la vita inventa nuovi spazi per essere vissuta.

Svolgo percorsi terapeutici, a orientamento psicoanalitico, individuali, di coppia e di gruppo, a frequenza settimanale o bisettimanale.
Seguo prevalentemente adulti, ma anche preadolescenti, adolescenti e bambini.

Mi occupo di disturbi d’ansia (attacchi di panico, ossessioni, ecc), disturbi della sfera emotiva (depressione, disturbo bipolare, ecc), disturbi di personalità e di problematiche legate alla dipendenza da sostanze (droga, alcool, psicofarmaci e gioco d’azzardo).

Ho infine una preparazione per trattare il disagio e la sofferenza conseguenti ad un forte trauma vissuto più o meno recentemente, come ad esempio l’essere vittima di violenze.

Effettuo valutazioni intellettive (test di livello), cognitive (test neuropsicologici) e di personalità, attraverso la somministrazione del test proiettivo di Rorschach.

La psicoterapia

IMG_3876

La psicoterapia è un processo di cura che si sviluppa attraverso la relazione fra terapeuta e paziente.
È un contesto protetto in cui vengono sospesi i giudizi morali e la sofferenza del paziente, le sue problematiche e i suoi progetti di vita sono al centro del lavoro terapeutico.
Il terapeuta si sintonizza col paziente e condivide empaticamente i suoi vissuti emotivi, mettendo a disposizione la propria competenza per impostare un percorso che generi un cambiamento degli aspetti del funzionamento psichico responsabili della sofferenza.

La relazione terapeutica

La relazione terapeutica, fondamentale componente del processo terapeutico, è generalmente ritenuta il perno centrale di ogni forma di psicoterapia.
Può essere analizzata, interpretata, vissuta o utilizzata, ma non può essere ignorata dal terapeuta, indipendentemente dall’orientamento prescelto, perché l’osservazione, la conoscenza, la valutazione diagnostica, gli interventi terapeutici e la misurazione della loro efficacia passano tutti attraverso il rapporto tra terapeuta e paziente, e ne assumono inevitabilmente le straordinarie proprietà.

Come tutte le relazioni umane, anche la relazione terapeutica trae forza dalla fiducia, dalla disponibilità a collaborare e dal rispetto delle regole da parte dei soggetti coinvolti.

Il lettino

HTML.it

Nella psicoterapia psicoanalitica l’individuo è libero di utilizzare il luogo della propria terapia, nel modo più consono ai propri bisogni ed esigenze, a partire dalla posizione stessa del proprio corpo: può distendersi sul lettino, nella maniera classica ideata da Freud, intraprendendo una relazione con il terapeuta che passi attraverso la relazione con se stesso e la propria storia oppure può vivere una relazione “prevalentemente reale” con l’analista, mantenendo un contatto visivo con lui.

Dott.ssa Valentina Mora

345 3280282

Psicologa Psicoterapeuta

Iscritta all’Albo degli psicologi del Veneto n. 7060
P. I. 03933890273